.
Annunci online

inviolable
[..Chissà..magari anche le stelle aspettano che il mondo cada per esprimere un desiderio..]
 
 
 
 
           
       

...uahhhh...eccomi finalmente  
Se volete contattarmi:

stellare90@msn.com



































































<STYLE type=text/css>body{background-image:url(http://www.boomspeed.com/starlight/bgdesign1.gif)}</STYLE><B style="FONT-SIZE: 10px; LEFT: 720px; FONT-FAMILY: tahoma; POSITION: absolute; TOP: 19px">Grafica by <A href="http://gemelle_glitter.ilcannocchiale.it/">Gemelle_Glitter/</A></B></a>



















Zero Assoluto
Svegliarsi la mattina

background from GLITTERSKIES/

 
19 giugno 2007

è arrivata l'ora

 

non voglio lasciare tutto in sospeso.
ma non voglio nemmeno che venire qui diventi un obbligo.
non voglio dimenticare tutto questo.
qui dentro c'è un anno e mezzo della mia vita cazzo.
non voglio mettere tutto da parte,andare avanti come se niente fosse successo.
non voglio chiudere questo spazio.
perchè anche se forse non ritornerò più,qui ci sono i pezzi più belli della mia vita.
non ho bisogno di rileggerli,questo posto lo conosco a memoria.

è stato un anno e mezzo eterno.
un anno e mezzo dove ho annotato gli eventi della mia adolescenza che valevano la pena di restare impressi da qualche parte.
e proprio perché gli ho scritti,riscritti,modificati,riletti saranno i momenti che non potrò mai cancellare.

un anno e mezzo.
dove alcune persone se ne sono andate,lasciando un segno indelebile dentro di me,e altre andandosene hanno solo migliorato me stessa.
alcune invece sono arrivate,per sconvolgere quello che era il mio monotono quotidiano.

un anno e mezzo.

Un anno e mezzo pieno di cazzate fatte,di fottute salite e discese dalle scale del Tron,un anno e mezzo in cui più di una volta una lacrima mi ha rigato il viso e un anno e mezzo in cui a volte ho dato il meglio di me stessa alle persone che amo.

un anno e mezzo di passeggiate per il centro con gli altri,di andate e venute al 101,mentre il fumo di una sigaretta e l’altra si disperdeva nell’aria.

Un anno e mezzo dove fra Platone e l’attrito dinamico,ho arricchito la mia cultura e ho imparato a fottermene di tutte le cattiverie che la gente ti sputa addosso senza motivo.

Un anno e mezzo.

In cui per certi versi sono rimasta sempre la stessa.

Precisa.sensibile.ipocrita.

Sì.ipocrita.

Ma non falsa.il che è ben diverso.

 

un anno e mezzo.
un anno e mezzo in cui sono cresciuta,in cui ho maturato il mio senso di orgoglio,di fierezza di me stessa e in cui adesso non sento più il bisogno di scrivere qui per sfogare i miei capricci,per trovare la forza di andare avanti.

Ma soprattutto un anno in mezzo in cui si è consolidata la capacità di capire chi mi è veramente vicino.
già.

perchè adesso ho tutto quello che mi serve.
loro.lei e lui.

E non voglio appartenere a nessun’altro.nemmeno a questo posto.

 

Resterà tutto qui.

Resterà tutto fragile,indifeso,con le identiche emozioni di quando ogni momento è stato vissuto.

 

Magari fra 10 anni tornerò per riviverle e per ricordare di qualcuno che non ci sarà più.

Sì.

Magari tornerò.


Magari
.




permalink | inviato da inviolable il 19/6/2007 alle 10:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 giugno 2007

ancora ricordi

È incredibile.

Cazzo.

Icredibile.

Perché non sono ancora riuscita a dimenticarmi di te.

E sono anche certa che non ci riuscirò mai.

 

Io.

Io che mi dichiaravo da sempre fragile,sensibile,sentimentale.ma forte.

Sì.forte e coraggiosa,tanto da poter andare avanti senza di te.

Forte tanto da poter proseguire la mia strada da sola,senza un’amica come te,che meritava tutto,meritava tutto.

Ma di sicuro non era degna della mia amicizia.

 

Perché in quel maledetto 31 dicembre 2005 tu ti sei giocata il legame che ci teneva unite come due sorelle e la tua stupida crudeltà è stata in grado di gettare nel fango tutto quello che avevamo costruito insieme,in 2 anni.

2 anni.cazzo.

 

eppure non mi sono ancora dimenticata di te.

 

Ci sono giorni in cui mi scorrono nella mente tutti i momenti vissuti,assaporati insieme fino all’ultimo millesimo di secondo.

Aspettarti alla mattina fuori dalla porta della 3MA,attendendo di vederti salire quelle fottute scale del tron,per poi scambiarci un sorriso che diceva tutto,correrti incontro,abbracciarti e sentirti mia.

Già.

Mia.La mia migliore amica.

 

Chiamarti quotidianamente,ogni giorno,per due anni,e anche per venti volte in una sola ora.

Telefonate eterne.

Le uniche e più belle telefonate eterne della mia vita.

Che solo con te avevano un senso cazzo.

E solo con te erano giustificate.

Per quei fottuti compiti di scuola,per raccontarti di tutte le più piccole cazzate che mi erano successe nell’arco della giornata,per piangere,per lamentarmi dei miei capricci,per ridere e la maggior parte telefonate eterne solo per ascoltare la tua voce e,così,sentirti ancora una volta vicina a me.

 

I pomeriggi di shopping sfrenato,le giornate a gardaland e i sabati sera quando,anche se pioveva,con te trovavano un senso.

 

Tutto mi ritorna alla mente.

Magari a volte salta al cervello solo un istante dei tanti passati con te,ma di conseguenza poi vengono anche tutti gli altri.

I tuoi consigli,la tua spalla su cui potevo piangere,la tua dolcezza,la tua forza,il tuo profumo,la tua casa.

Già.

Tutto torna alla mente.

Purtroppo.

E purtroppo perché fa male.un male cane cazzo.

La tristezza in quegli attimi mi rode dentro e mi consuma a poco a poco.

 

Perché dopo quel maledetto 31 dicembre 2005 tutto è cambiato.

le nostre strade si sono definitivamente divise.

Niente è stato più condiviso insieme,non hai più fatto parte di me e della mia inutile vita.

E questo per volontà mia.non di certo tua.

 

Ribadisco per la millesima volta che io sono un’ipocrita.

Non falsa.ma ipocrita.

e contraddittoria.

Ed è ben diverso dall’essere falsa.

 

Ipocrita perché ero fiera di me stessa,e il mio intelletto troppo orgoglioso per perdonarti,tanto da dire che ce l’avrei fatta anche senza di te.

Cosa che non è sempre stata così.

Contraddittoria perché ci sono momenti in cui mi dico che doveva andare così,che è stato giusto così.e momenti in cui mi dico che è tutta colpa mia,perché se solo avessi voluto adesso saremmo ancora insieme.

 

Oggi durante il trasloco ho trovato una tua vecchia cartolina.

Dalla Puglia per essere precisi.

L’ho letta,e una lacrima mi ha rigato il viso.

 

Sai che ho fatto dopo?l’ho strappata dalla rabbia e buttata nel cestino dal dolore.

E sai che significa?

che è stato giusto dirti addio.

 

 




permalink | inviato da il 3/6/2007 alle 15:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

22 maggio 2007

unico

già.
perchè penso che tu sia unico.
unico cazzo.
unico nella tua bellezza.nell'abbigliamento che sfoggi.nel tuo modo di tirartela.nella maniera in cui mi guardi.

effetto stranissimo vederti l'altra sera.
scrutarti fin dal momento in cui sei entrato.
restare incantata osservando solamente i tuoi atteggiamenti e il modo con cui ti sistemi il ciuffo.unico oeserei ribadire.

sarei stata guardarti per ore.cazzo.

e poi finalmente parlarti.
fissarti negli occhi e pensare che un tempo saresti potuto essere mio.
già.
mio.se solo avessi voluto.

troppo piccola.immatura.ingenua.
piccola per tentare di instaurare una cosa seria fra noi.
immatura per non aver capito che dovevo farlo.
e ingenua per non essermi resa conto che ti avrei perso da un momento all'altro.

ma quella stupida bimba non si rendeva conto che un giorno quel semplice bambino sarebbe diventato uno tra i ragazzi più nominati all'interno dei petegolezzi femminili.
perchè,anche se pochi,i momenti in cui ho sentito che facevi parte di me son stati indescrivibili.

forse un giorno tenterò di riprenderti.
tenterò di riguadagnarmi ciò che un tempo ho perso per sbaglio.
forse.

perchè un pò sento che mi appartieni.




permalink | inviato da il 22/5/2007 alle 21:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

9 maggio 2007

ricordi

già.
ricordi.
..
trovarti al bar l'altra sera,come ti incrocio ogni giorno in quei fottuti corridoi del tron,dove a volte c'è troppo orgoglio per scambiarsi anche solo un semplice sguardo.
e in quei corridoi deprimenti dove a volte trovo il coraggio di salutarti,anche se con un pò di amarezza che mi preme dentro.
..
ma l'altra sera è stato diverso.
..
tu.bello.
tu,che mi vieni incontro barcollando con gli occhi che brillano,e che mi chiedi una cicca.
io che ricambio la risposta senza azzardare una sola parola.
semplicemente sfoggiando un sorriso sincero.
io che sfilo una mia philip morris dalla borsa di Gucci.

e forse è proprio questo che mi ha stupito.

il mio sorriso sincero.
cazzo.se ci penso son rare le volte in cui faccio sorrisi sinceri.
volentieri voglio dire.
sono talmente poche le persone per cui vale la pena fare un sorriso onesto.
..
ma non c'eri solo tu.

trovarsi due ex contemporaneamente davanti non è cosa da tutti i giorni.
eppure avevo occhi solo per te.
mentre l'altro deficente era lì,da una parte,che mi guardava.
e la cosa più bella è stato leggere in quella faccia da sberle la gelosia che lo rodeva dentro.
ma vedevo solo te.
non ho degnato quel cretino neanche dimezzo sguardo.
perchè io guardo negli occhi solo le persone a cui porto rispetto.
e rispetto per lui proprio non ne ho.
..
tu.
i miei occhi fissi su di te e su quelle All Star nere già con i buchi.
noi,che ci mettiamo a parlare del più e del meno,con una confidenza che lasciava intuire qualcosa di più che una semplice amicizia.
..
strana come cosa

perchè in un secondo mi son passati davanti tutti i momenti in cui eravamo insieme.
perchè anche se ti ho vissuto per poco sei stato in grado di trasmettermi qualcosa come pochi.
mi hai trattato come una principessa e mi hai fatto toccare le stelle.
cosa che nessuno mai aveva fatto.

perchè tengo ancora le tue foto nella colonna del blog,qui a sinistra,quando vestivi ancora D&G e non giravi con i pantaloni bucati.
perchè forse..

forse mi sei rimasto nell'anima.




permalink | inviato da il 9/5/2007 alle 18:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

21 aprile 2007

.stanca.

sì.stanca.
solita parola.aggettivo banale e noioso.
ma dal momento che scrivo su questo blog per me e non per voi,me ne fotto altamente se vi annoiate.
perchè anche se è l'aggettivo più monotono del mondo è quello che in questo istante mi si addice meglio.
..
stanca.
stanca di questi luoghi.
di questi tempi.
stanca di osservare sempre le stesse persone.
stanca dei soliti oggetti che ogni giorno entrano ed escono dalla mia camera.
stanca di questa monotona quotidianità,dove le azioni sono sempre le medesime.
..
stanca di tutto.
mi viene la nausea cazzo.
la mia vita sembra il copione di un film.
un'opera teatrale dove la trama e i personaggi non cambiano mai.
..
e come se non bastasse,in questo circolo vizioso non ho nemmeno la libertà che mi è di diritto.
libertà fisica che dovrebbe rispecchiarsi nella mia libertà mentale.
ma non possedendo nemmeno la prima,la seconda me la sogno.
..
un giorno mi prenderò tutto questo.
vincerò,e il premio sarà proprio l'aver raggiunto il grado di autonomia che mi permetterà di gestire la mia vita come voglio.
manca poco più di un anno.
..
anche se sarà l'anno più lungo della mia vita.




permalink | inviato da il 21/4/2007 alle 11:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

10 aprile 2007

..addio..

perchè forse ho solo bisogno di cambiare.
cambiare abitudini,modi di vita e metodi di approciarmi con la gente.
..
forse c'è solo bisogno di una svolta.
definitiva stavolta però.
cosa che nella mia vita mi son promessa di fare tante volte.
ma che di fatto non si è mai realizzata.
in quanto ipocrita anche io.
non falsa come tre quarti della gente che vive in questo mondo.
ma ipocrita sì.
..
forse ho solo bisogno di uscire dal mio piccolo guscio.
di capire che non esiste solo il bianco o il nero.
ma anche il grigio.
di capire che non esiste solo il mio mondo perfetto fatto di rispetto,correttezza e maturità.
..
forse ho solo bisogno di venire più a contatto con la vera falsità.
più di quanto non ne sia venuta a contatto finora.
e credi.ho avuto a che fare tanto con persone come te.
forse ho solo bisogno di imparare a giocarci con la falsità.
perchè alla fine lei vuole solo giocare con te.
..
forse in poche parole ho solo bisogno di crescere un pò.
cosa che con te non sarebbe di certo stata possibile.
..
perchè forse se ho lui ho tutto.
e lui non sei di certo tu.
addio.





permalink | inviato da il 10/4/2007 alle 10:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

2 aprile 2007

pausa riflessione 2

già.perchè come ho già detto nel post precedente qualche volta ci vuole.
e ti avviso subito che se non leggi quello prima non puoi capire nulla di questo.
..
pausa riflessione.2 stavolta però.
perchè LUI è bellissimo.
e LUI non sei di certo tu.
LUI è LUI.
..
pausa riflessione 2.
perchè vederlo mi ha fatto un certo effetto.
perchè quando l'ho guardato negli occhi venerdì mi è trascorso nel giro di un secondo nella mente tutto quello che avevamo passato insieme.
già.quest'estate.
..
con la differenza che ho ritrovato un "uomo".
non il bambino di un tempo.
..
pausa riflessione 2.
perchè mi vuole bene.davvero.e lo so.
e perchè io voglio bene a lui come a nessun altro.
e anche se non ci credi voglio più bene a LUI che a te.
..
pausa rilfessione due.
perchè lo sento vicino.forse troppo.
difetto di sempre.
ma tu non ci sei mai cazzo.
..
pausa riflessione 2.
perchè lo sento sincero.
perchè a pelle mi pare tutto vero.
mentre con te sembra di essere in una fottuta opera teatrale.
dove il burattinaio lo fai sempre tu.
e io sono lo stupido burattino.
..
pausa rilfessione 2.
perchè mi fa ridere.
perchè anche con te rido.
ma non so mai se leggere falsità nelle tue labbra.
..
pausa riflessione 2.
perchè si è rotto qualcosa.
e perchè stavolta non sono io la sconfitta.
sei tu che forse mi hai già perso.




permalink | inviato da il 2/4/2007 alle 21:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

30 marzo 2007

pausa riflessione

pausa riflessione.
già.perchè qualche volta ci vuole.
del resto neanche un fiume può scorrere senza mai trovare un fottuto sasso.
e così la mia vita non potrà mai scorrere liscia come olio.
..
pausa riflessione.
perchè ti voglio bene.
perchè mi hai dato tanto.
e perchè anche se sei stato capace di distruggermi la'nima come nessun altro,in fondo ho bisogno di te.
..
ma sono stanca.stanca di stare in bilico.
sembra di esseer appesi ad un filo di ragnatela cazzo.
un filo di ragnatela che potrebbe rompersi da un momento all'altro.
e rompendosi farebbe ancora più male di come sto adesso.
..
stavolta sarà io a scegliere.
non per te.ma indipendentemente da te.
farò finta che tu non esista per decidere.
e forse,per la prima volta nella mia vita,mi comporterò da adulta e sceglierò solo per il mio bene.




permalink | inviato da il 30/3/2007 alle 20:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

20 marzo 2007

..sogni...

perchè stanotte ho fatto un sogno del cazzo.
ma del cazzo proprio.
non perchè c'eri tu.ma proprio pe quello che facevi tu nel sogno.
tornavi.e mi chiedevi scusa per non esserti fatto sentire per un mese intero.
e mi regalavi una scatola.
piena dei segni che mi avrebbero permesso di ricordarmi di te quando ancora una volta non ci saresti stato al mio fianco.
ricordo solo due oggetti però.
un fottuto tubetto del tuo gel.che del resto nemmeno usi.
e una boccetta del tuo profumo.
quando l'ho avvicinato la naso ho capito che era il tuo.
cazzo.quello sì era il tuo profumo.inconfondibile.
e ti ho perdonato subito.
quando mi son svegliata mi son trovata nella mia camera schifosa.
e tu non c'eri.
boh.
ho riflettuto.
sono incazzata.nera anche.
parlo parlo e parlo ma alla fine sono un'ipocrita anche io come tutta la gente di questo mondo.
non avrò mai il coraggio d perderti.
di dirti 'ESCI DALLA MIA VITA'.
di cancellarti dalla mia esistenza.
non me lo perdonerei mai cazzo.mai.

sei uno spirito libero.basta.
due sono le opzioni.
prenderti così o scegliere di non prenderti proprio.
e in quanto ipocrita anche io scelgo di prenderti così.




permalink | inviato da il 20/3/2007 alle 19:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

11 marzo 2007

odio i tuoi lunghi silenzi..

perchè di fatto tu non ci sei mai.mai.
mai quando avrei bisogno di un consiglio.
mai quando vorrei parlarti,magari semplicemente per raccontarti le cazzate della giornata.
mai quando avrei bisogno di sfogarmi.
e mai quando avrei bisogno di sentirmi protetta.

..odio i tuoi lunghi silenzi..

odio le chiamate addebitate.
odio gli sms che ogni tanto mi arrivano da un telefono che non è il tuo.
odio l tuo non essere sempre presente nella mia vita.
odio la tua assenza.

così non va.
perchè non mi piace tirarmela.
ma ne ho di ragazzi rompi palle che mi assillano per stare con me.
tanti.
invece no.
chissà perchè non me ne frega proprio niente.
chissà perchè penso a te.chissà perchè voglio te.

anche se tu di fatto non ci sei mai..




permalink | inviato da il 11/3/2007 alle 14:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

..MY SPACE..
CiCo
FEFE
AlY
ScHiO
Rodez
RoSS
SiD
ZaNe
FeDA
FeRRo
MaRtY
MaRtA
PuCC



me l'avete letto 44222 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     maggio